Lanciano gatta dalla finestra della scuola. Assurdo gesto a Viareggio

Una gatta che era la mascotte dell'intero istituto "Carlo Piaggia" di Viareggio è stata lanciata dalla finestra del secondo piano nell'ultimo giorno di scuola. Si è fortunatamente salvata, ma il gesto - risalente al 10 giugno e finora opera di ignoti - è stato orribile e lo stesso istituto ha preso una durissima posizione in merito. 

"Stamani al termine delle lezioni all'istituto Piaggia è accaduto un fatto di estrema gravità", si legge sulla pagina Facebook della scuola. "Una gatta, da mesi adottata dalla scuola e abitualmente accudita da tutto il personale scolastico e dagli studenti, è stata fatta volare giù dal secondo piano dell'edificio, in quello che sembra un gioco scriteriato ma si configura a tutti gli effetti come un reato e che va in ogni caso contro ogni convinzione etica e civica di tutti coloro che gravitano intorno al Piaggia: docenti, dirigenza, collaboratori, segreteria, ragazzi e famiglie che condannano senza appello questo gesto".

Abbiamo scritto alla dirigente scolastica unendoci "al dolore e alla condanna" e chiedendo di fare ogni sforzo per identificare i colpevoli e abbiamo proposto di diffondere tra gli studenti le nostre schede didattiche sul maltrattamento di animali, in modo da consolidare la coscienza del rispetto verso ogni essere vivente, come ricorda anche il nostro protocollo di intesa con il Ministero dell'Istruzione.

Al contempo ci uniamo alla preoccupazione dell'istituto che è stato costretto a eliminare una serie di commenti violenti al post con il quale annunciava l'accaduto.

Siamo convinti che nel momento in cui si condanna e si persegue una violenza non si possa farlo auspicando altra violenza, ma solo con gli strumenti della civiltà e dell'educazione.