Sciopero per il clima: basta carne a mensa

sciopero per il clima 24 maggio

L'abolizione della carne dalle mense scolastiche fa parte delle richieste comprese nell'appello degli insegnanti in occasione del 2° Sciopero per il clima indetto per il prossimo 24 maggio. L'alimentazione a base di prodotti animali infatti costituisce un grave fattore di impatto ambientale e contribuisce in alta percentuale al riscaldamento globale. Si stima ad esempio che gli allevamenti producano fino al 51% della CO2 generata dalle attività umane, oltre al 65% degli ossidi di azoto, al 37% del metano e al 64% dell'ammoniaca.

LAV già da anni porta questo messaggio nelle scuole grazie anche al multimediale Alimentazione & Ambiente che è stato scaricato e utilizzato da centinaia di insegnanti.

Invitiamo dunque i docenti alla partecipazione allo sciopero del 24 maggio e a diffondere l'educazione ad una alimentazione consapevole a base vegetale come scelta sostanziale per arginare la deriva climatica alla quale altrimenti assisteremo in tempi brevi.

La tematica dell'alimentazione vegetale, nonostante le evidenze scientifiche, è purtroppo spesso ancora osteggiata a favore di lobby della carne e dell'allevamento e di abitudini inveterate che tuttavia, oltre a causare la sofferenza e la morte di miliardi di animali ogni anno nel mondo, stanno dando un cospicuo contributo al collasso dell'ambiente stesso in cui viviamo.