Sperimentazione animale è il passato. Abbiamo scritto alle "Settimane della Scienza"

sperimentazione animale

A volte anche gli eventi educativi cadono nell’errore di trasmettere concetti superati. Per questo abbiamo scritto agli organizzatori delle Settimane della Scienza che offrono ad alunni e studenti una conferenza dal titolo “Animali di laboratorio” nella quale si sostiene che “sebbene ridotti al minimo indispensabile l’uso degli animali nei laboratori di biologia e genetica è ancora la via obbligata per la ricerca di base, per lo sviluppo di nuovi farmaci e altri ritrovati utili a curare le malattie dell’uomo”.

La realtà non è questa e al contrario il quadro normativo, politico e scientifico vede prioritari i metodi alternativi e il principio delle 3R, quindi la necessità del modello animale risulta un concetto obsoleto e non offre la corretta informazione ai ragazzi che dovranno affrontare un mondo competitivo dove le innovative tecnologie basate su modelli in vitro stanno sostituendo gli animali.

Senza contare tutti gli animali che perdono la vita per una sperimentazione inutile e dannosa.

“Sarebbe più opportuno  - abbiamo scritto agli organizzatori - dare spazio a relatori che si occupano di alternative in modo da dare la visione europea della ricerca e gli strumenti per guardare alla scienza del futuro voluta dalla direttiva e dal decreto nazionale”.

Per tutte le informazioni sulla ricerca senza animali potete consultare il nostro sito.