Cigno ucciso da tre adolescenti: l’importanza di educare al rispetto

cigno

Tre ragazzi danesi si sono resi colpevoli di un crimine efferato sul lago di Garda. Hanno infatti ucciso un cigno a colpi di pietre e bastone. Lo riporta la stampa locale spiegando che i tre, in gita scolastica, avrebbero compiuto l’atto a Peschiera del Garda. Per loro è scattata la denuncia per uccisione di animale prevista dall’articolo 544 bis del codice penale. Noi di LAV ci impegniamo sul fronte educazione anche per prevenire questi comportamenti che oltre a danneggiare animali innocenti derivano da un disagio profondo. La mancanza di empatia che si rileva in questi casi è riconducibile a un disturbo della condotta che può evolvere in forme ancora più gravi in età adulta. Per questo sosteniamo che un approccio educativo al rispetto sia il modo migliore per aiutare tutti, sia gli animali che rischiano di essere vittime di questi gesti feroci, sia i bambini e adolescenti che li compiono. È importante che genitori, insegnanti ed educatori in genere non sottovalutino segnali di questo tipo. Ne abbiamo parlato diffusamente nel nostro Educare al rispetto degli animali che potete scaricare qui in formato PDF. Se ne desiderate una copia cartacea gratuita potete scriverci a educazione@lav.it