Gatti uccisi e cani di razza: la diseducazione in un racconto per la scuola

Uccidere gattini e prendersi cani di razza al loro posto è qualcosa di orribile, anche se compare in un racconto a firma di uno scrittore celebre come Mario Lodi. Peggio ancora è quando questo racconto entra a far parte di una raccolta per le scuole primarie. Per questo abbiamo scritto al Ministro dell’Istruzione, Valeria Fedeli, per chiedere che il volume sia ritirato dall' elenco dei libri di testo. Nella storia, infatti, segnalataci da molte persone, un agricoltore “fa sparire”, evidente eufemismo per “sopprimere”, dei cuccioli di gatto. Inoltre la motivazione riportata per il gesto è quella di poter sostituire quei cuccioli con un “cane di razza” che l’agricoltore desidera, avendone abbastanza dei felini. L’uccisione di animali, della quale il racconto offre esempio, è un crimine punito dall’art. 544 bis del codice penale e LAV ha in essere un protocollo di intesa con il MIUR al fine di “incrementare la sensibilizzazione delle insegnanti e  degli insegnanti e delle alunne e  degli alunni delle scuole dell’obbligo, anche attraverso il coinvolgimento delle famiglie,  nei confronti delle tematiche legate al rispetto dei diritti di tutti gli esseri viventi”. Aggiungiamo che la grave emergenza randagismo, specialmente nelle zone che la casa editrice rappresenta, dovrebbe portare la stessa a stimolare le adozioni in canile, piuttosto che l’acquisto di animali di razza. Ci siamo rivolti alla casa editrice stessa per chiedere delucidazioni, ottenendo come risposta paradossale che “l’obiettivo della lettura in questione è quello di attivare comportamenti positivi verso chi può essere considerato diverso da sé, come peraltro specificato negli obiettivi di apprendimento presenti a piè pagina”. Anche la FNOVI (Federazione Nazionale Ordini Veterinari Italiani) ha scritto al Ministro per lamentare come il racconto porti “concetti pericolosamente arretrati e errati, veicolando alle bambine e ai bambini che eliminare gli animali è accettabile, che solo i cani di razza sono desiderabili, che non è possibile evitare le gravidanze indesiderate e che i cuccioli possono essere allontanati dalla madre prima dello svezzamento”.