Il diritto a un'educazione senza violenza sugli animali

Nature in mind

"Un mondo dove ogni essere vivente merita rispetto". Questa è la chiave con cui ci siamo presentati nel mese in corso a due appuntamenti internazionali di rilievo. L'Ufficio A Scuola con LAV ha, infatti, partecipato con Giacomo Bottinelli a due convegni sui temi dell'educazione alla tutela degli animali e dell'ambiente. Il primo, il 6 maggio scorso, si è tenuto alla Facoltà di Medicina Veterinaria di Vienna con il titolo di "Tierschutzbildung macht Schule: Tierschutzwissen spielerisch, philosophisch und zukunftsweisend vermitteln“  , dove abbiamo presentato in particolare il nostro multimediale "Cani e gatti, cittadini come noi", sviluppato in collaborazione con il Ministero dell'Istruzione. Il secondo, il 19 e 20 maggio, con il titolo "Nature in Mind - Una nuova cultura della natura per la tutela della biodiversità" , si è tenuto al Centro Congressi di Palazzo Rospigliosi, a Roma, organizzato dall'Arma dei Carabinieri, con il suo Reparto di specialità delle Unità forestali, ambientali e agroalimentari. Un appuntamento di alto prestigio, presentato anche al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. LAV ha preso parte alla tavola rotonda sul tema “Insieme per l’ambiente. Best practices di sensibilizzazione e educazione per la biodiversità e gli ecosistemi”, chiedendo di "rispettare la vita individuale e di lasciare che le specie stabiliscano i propri equilibri, anziché intervenire con risultati che non di rado si sono rivelati persino dannosi", convinta "che bambine e bambini, ragazzi e ragazze abbiano il diritto a una educazione che non insegni ad uccidere e meritino di essere stimolati a ricercare un mondo senza violenza". "Proprio la non-violenza – anche a livello educativo e scolastico - ha concluso LAV - è la best practice che promuoviamo ad ogni livello, umano e non umano".

 

 

Lunedì, 23 Maggio 2022