Sciopero globale per il clima: troppa carne a mensa

Ripartono i Fridays for Future, le marce contro i cambiamenti climatici che nel corso di questi ultimi anni hanno coinvolto migliaia di giovani. Tornano oggi nelle piazze per lo Sciopero Globale per il Clima, per chiedere ai leader mondiali una rapida azione contro la crisi climatica, alla vigilia della ripresa dei lavori istituzionali verso la Cop26 di Glasgow a novembre.

Le nostre scelte alimentari pesano sull'ambiente e sugli animali, oltre che sulla nostra salute. Da anni LAV propone alle scuole percorsi per sviluppare una consapevolezza alimentare alla luce del valore delle fonti di cibo vegetali. Il nostro multimediale Alimentazione & Ambiente è creato proprio per insegnare a nutrirsi in modo rispettoso del pianeta e degli esseri viventi, che potete scaricare qui.

E l'abolizione della carne dalle mense scolastiche fa parte delle richieste comprese nell'appello degli insegnanti in occasione del 2° Sciopero per il clima del 24 maggio 2019. L'alimentazione a base di prodotti animali infatti costituisce un grave fattore di impatto ambientale e contribuisce in alta percentuale al riscaldamento globale

LAV già da anni porta questo messaggio nelle scuole grazie anche al multimediale Alimentazione & Ambiente che è stato scaricato e utilizzato da centinaia di insegnanti.

Invitiamo dunque i docenti a diffondere l'educazione ad una alimentazione consapevole a base vegetale come scelta sostanziale per arginare la deriva climatica alla quale altrimenti assisteremo in tempi brevi.

Inoltre, con una scelta alimentare vegetale, si può risparmiare la vita e la sofferenza a innumerevoli esseri senzienti.

La tematica dell'alimentazione vegetale, nonostante le evidenze scientifiche, è purtroppo ancora osteggiata, ma ci auguriamo che presto non sia più così, proprio a partire dai banchi di scuola.