Un cortometraggio per gli animali dei senzatetto

Il 21 dicembre scorso, presso il teatro dell'Istituto "Agli Angeli" di Verona, è stato presentato il cortometraggio "Non separiamo i compagni di vita", realizzato da alcuni studenti sotto la guida del regista Gabriele Spallino.

La vera solidarietà non passa solo attraverso gli aiuti materiali, ma tiene contro di legami invisibili e molto più preziosi: amore e amicizia. È questo il messaggio che viene trasmesso dal cortometraggio che i volontari della sede LAV di Verona hanno realizzato insieme ad alcuni ragazzi dell’Istituto “Agli Angeli”: incentrato sulla figura di un senzatetto e del suo cagnolino, costretti a separarsi a causa di regole che, in molti dormitori pubblici, impediscono alle persone di accedere con il loro amico a quattro zampe. La vicenda però ha un lieto fine grazie alla sensibilità di una volontaria che aiuterà il protagonista a non perdere il suo compagno di vita.

Con questo progetto i ragazzi hanno voluto focalizzare l'attenzione sul valore del rapporto affettivo tra uomo e animale. Per tante persone fragili sul piano socio-economico, psicologico o semplicemente anagrafico, l'animale è un compagno di vita al quale si è legati da affetto e senso di appartenenza. Per questo motivo non è accettabile, in una società solidale ed eticamente progredita, mettere queste persone, già colpite dalla vita, nella condizione di dover scegliere tra sicurezza personale e amicizia del proprio amico a quattro zampe.

Spesso esclusi dai circuiti di solidarietà proprio a causa dei loro amici animali, i senzatetto con cani hanno una possibilità in alcune grandi città come Milano, Torino, Trento, Firenze ma sono ancora troppo poche le esperienze che considerano gli amici a 4 zampe dei veri e propri membri della famiglia oltre che un sostegno affettivo importante. A maggior ragione nel periodo in cui stiamo vivendo, che ha visto molte persone sole resistere ai lunghi mesi di chiusura e di mancanza di momenti di incontro e aggregazione grazie alla presenza di un animale, capace di donare emozioni e momenti di svago e spensieratezza essenziali per il benessere.

"Non separiamo i compagni di vita" è l'appello lanciato dai ragazzi dell'Istituto "Agli Angeli" di Verona. L’affetto che lega umani e animali è senza barriere. 

LAV auspica che tutti i centri di accoglienza per cittadini fragili si attrezzino per ospitare anche i loro amici a quattro zampe.