L'educazione civica torna nelle classi e LAV propone un percorso differenziato per Scuole Primarie e Secondarie di Primo e Secondo Grado, fondato sui nuclei tematici indicati dal Ministero: Costituzione, sviluppo sostenibile e cittadinanza digitale.

Tutto è nella chiave del rispetto degli animali, presentando ad alunni e studenti, in un linguaggio adeguato all’età, una riflessione sul rapporto tra gli animali e la legge, il ruolo delle associazioni, la difesa dei diritti dei più deboli.

Proprio il rispetto degli animali, infatti, fa parte del dettato di legge che ha reintrodotto la materia dell'educazione civica (Legge 20 agosto 2019, n. 92) e delle “Linee guida ” diffuse dal Ministero dell’Istruzione il 23 giugno 2020.

Il testo contiene vari spunti di attività e un quiz finale, ma soprattutto offre la possibilità di sviluppare in classe una vera e propria “campagna di cambiamento” seguendo varie tappe: dall’individuazione del problema alla sua analisi e proposta di soluzione, dalla comunicazione al pubblico alla ricerca di sostenitori, fino alla rendicontazione dei risultati.

La “campagna” è applicabile ad ogni ambito della vita civile a scelta della classe con l’intento di educare ad un atteggiamento costruttivo di cambiamento con una azione organizzata e concreta.

Gli alunni potranno ad esempio scegliere se lavorare per la tutela di animali che vivono intorno a loro, oppure per il miglioramento delle condizioni dell’edificio scolastico o per indirizzare in senso più etico alcune politiche di istituto, o anche per opporsi a un cambiamento che non desiderano. 

Le possibilità di costruzione della campagna sono pressoché infinite e LAV con il suo Ufficio Scuola si mette a disposizione delle classi per un confronto e una consulenza sulla scelta strategica delle tematiche e delle azioni.

Per ogni informazione potete scrivere a [email protected]